Tasso di crescita in aumento grazie a Industria 4.0

12 febbraio 2018   /   Chiara Patitucci   /   industria 4.0, Innovazione, Mercati, Notizie   /   , , , ,

Produzione industriale oltre ogni rosea previsione di crescita. Origine di questo indice positivo è l’aumento degli investimenti sui beni strumentali che nel 2017 ha raggiunto una quota del 3%, il doppio rispetto all’anno precedente (1,7%).

A disegnare lo scenario è l’Istat secondo cui uno dei driver è l’aumento dei beni strumentali (+9,1%), collegabile agli effetti degli incentivi del Piano Industria 4.0. L’incremento è dell’1,6% rispetto a novembre.

“L’industria italiana ha ingranato la marcia giusta” ha commentato il ministro dello Sviluppo Carlo Calenda. “La crescita della produzione è superiore alla Francia, insieme a quella dell’export che sfiora l’8%, sorpassando Francia e Germania”. La strada è ancora lunga per diffondere lavoro, reddito e benessere a tutto il Paese, “per riuscirci bisogna continuare a operare seriamente, respingendo le ricette suicide di chi tra dazi e tasse sull’innovazione riporterebbe l’Italia nel pieno della crisi”.

A dicembre 2017 il comparto che ha registrato la maggiore crescita tendenziale è stato quello della fabbricazione di macchinari e attrezzature con un balzo in avanti del 15,6% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.

Per i settori di attività economica, a dicembre 2017 i comparti che registrano la maggiore crescita tendenziale sono quelli della fabbricazione di macchinari e attrezzature n.c.a (+15,6%), delle altre industrie manifatturiere, riparazione e installazione di macchine ed apparecchiature (+12,1%) e della metallurgia e prodotti in metallo, esclusi macchine e impianti (+10,1%).

Tra il 2016 e il 2017 le imprese italiane hanno aumentato dell’11% le spese per macchinari, apparecchiature elettriche ed elettronica. Nel complesso sono stati spesi 80 miliardi di euro per l’industria 4.0, effetto dato dal combinato disposto di superammortamento (supervalutazione del 140% per gli acquisti o i leasing di beni strumentali utili alla trasformazione 4.0, poi calati con la Manovra a 130%), iperammortamento (250% per l’acquisto di beni ad alto contenuto innovativo) e Sabatini Ter (agevolazioni per acquisti di macchinari, impianti produttivi, hardware e software).

Per qualsiasi informazione riguardante contributi per Industria 4.0 focalizzati sul settore R&D (Ricerca e Sviluppo), non esitate a contattare il nostro team. Per altri chiarimenti sul Gdpr siamo a completa disposizione.

 

 

Fonte: Corcom

Commenti (0)

scrivi un commento

Commento
Nome E-mail Sito internet